ORGANI AMMINISTRATIVI

ODHINSÖNNER ricostruisce la vita quotidiana di uno JARLDOM, ossia una antica contea vichinga. E' quindi governata da uno JARL, che altri non è che il Presidente in carica del Gruppo.

 

Lo Jarl non opera da solo, ma si avvale dell'aiuto di un Consiglio, costituito da un numero variabile di membri, detto VITA, equivalente norreno del Witan sassone. Il Vita svolge un ruolo di "governo" con pieno potere esecutivo, ed ogni suo membro svolge un ruolo paragonabile a quello di un "segretario" o di un "ministro" (LAGMAN, uomo di legge), con il compito di amministrare per conto dello Jarl un determinato settore di interesse.  Il Lagman risponde del proprio operato solamente allo Jarl e direttamente ad esso.  Possono accedere al Vita solo un numero ristretto di ADEL (nobili), scelti in base alle loro competenze, poiché il numero di membri del Vita deve comunque essere proporzionato a quello che è il numero complessivo dei soci, quindi 2 fino a 30 soci, 4 fino a 50 soci, altri 2 ogni 20 s0ci ... Fino un massimo di 12. 

 

Il Vita, come visto, ricopre le funzioni che normalmente apparterrebbero ad un "Governo" (o "Consiglio di Gabinetto") con potere esecutivo. A far sì che il Vita non ecceda, abusando della propria posizione rispetto al resto dei soci, vi è l'Assemblea generale dei soci, ossia il THING. Questa viene riunita in via ordinaria ALMENO una volta all'anno e ne fanno parte tutti i soci, indistintamente dal rango, con la sola eccezione dei Thrall, ossia i soci nel periodo di prova, che possono solo assistere, ma non possono né votare né prendere la parola. Per evitare tuttavia che si generi il caos, o che si perda tempo dietro proposte generate dall'inesperienza, la parola può essere presa, durante le assemblee, solamente da chi ha raggiunto almeno il rango di Thegn o superiore. Coloro che possono parlare durante lo svolgimento del Thing, sono detti FRIHAL. Il Thing, potendo votare le proposte di modifica ai regolamenti attuati durante le attività delle varie sezioni, o in rievocazione storica, detiene di fatto il Potere Legislativo, ed il Vita è tenuto a tener conto sempre del parere del Thing.

 

Così come il Parlamento è diviso in Camere, il Thing è composto a sua volta da 3 assemblee minori, ognuna delle quali è singolarmente detta NÆMD (comitato)  e riunisce i soci in base alla sezione d'appartenenza: civile, spirituale o militare. Abbiamo quindi: 
- FOLKNAEMD o Comitato del Popolo 

- GODHNAEMD o Comitato Sacerdotale 
- HERRNAEMD o Comitato d'Armata 

I primi due agiscono secondo principi di uguaglianza e democrazia mentre l'ultimo non è che l'Alto Comando d'Armata, ed il potere di assumere decisioni è retto unicamente dagli alti comandanti, ossia da coloro che esercitano il comando su almeno un intero reparto di guerrieri (es: su tutti gli arcieri, o su tutti gli assaltatori...). I tre comitati possono essere chiamati ad esprimersi individualmente, sia per questioni attinenti la gestione delle attività interne (le questioni proprie di ognuno dei tre non riguarda mai gli altri due) sia come "insieme di persone" all'interno di un insieme più grande (un pò come fu agli Stati Generali in Francia, poco prima della Rivoluzione). 

 

A garantire l'applicazione delle regole abbiamo il DOMSTOL composto da tre "giudici" detti DOMARI che altri non sono se coloro che coordinano le tre sezioni (civile, militare e religiosa), e di fatto sono indipendenti sia dal Vita che dal Thing, e rispondono del loro operato solamente allo Jarl, che è il solo a poter decidere se invalidare o meno un loro giudizio, anche se deve poi renderne ragione al Thing spiegandone le ragioni. I domari vengono nominati dal Vita ma occorre la fiducia del Thing perché possano essere confermati nel loro incarico. In caso abusino della propria posizione possono essere destituiti su richiesta del Thing dallo Jarl, e retrocessi al rango più basso della gerarchia o perfino espulsi dal gruppo se ritenuto che il loro comportamento sia stato troppo grave. 

CONFORMEMENTE AL REGOLAMENTO INTERNO DI THE VIKINGS ITALY, a partire dal momento in cui il gruppo verrà riconosciuto ufficialmente da The Vikings Italy, lo Jarl assumerà il rango di STURMAN quando agirà come guida degli Odhinsönner all'interno del contesto di  The Vikings Italy. 

 

IMPORTANTE: In questo Jarldom NON SONO TOLLERATE le "cacce alle streghe" di nessun genere né per alcuna ragione. Il dovere del Godhar e dei suoi membri è vigilare finché il regolamento venga rispettato da tutti e richiamare all'ordine chi viola i regolamenti, NON imbastire processi di alcun genere verso chi che sia. Tolleranza, Rispetto (della dignità umana) e Dialogo sono considerati le colonne portanti di questo gruppo e dei rapporti trai propri membri. Solo l'Intolleranza non è tollerata.